Carta dei servizi

Messaggio di errore

Notice: Undefined offset: 1 in counter_get_browser() (linea 70 di /home/gp1n14wx/public_html/sites/all/modules/counter/counter.lib.inc).

Carta dei servizi

 

 

Piazza Europa 2 Villa di Serio

(ingresso Via Dosie, 2)

rev. 11 del 01/01/2017

 

Il Centro Diurno Integrato si presenta

Il Centro Diurno Integrato è attivo da ottobre 2006. E’ nato grazie alla collaborazione tra i comuni di Villa di Serio e di Pradalunga che l’hanno progettato, realizzato ed ora lo hanno affidato alla Fondazione Serafino Cuni per gestirlo.

È un servizio diurno che si propone di offrire un aiuto a quegli anziani e famiglie che per i più svariati motivi hanno difficoltà nella gestione della quotidianità.

Laddove le cure domiciliari risultano insufficienti ed al tempo stesso appare eccessivamente gravoso l’inserimento in una rsa, il Cdi è un’occasione per offrire una assistenza di qualità senza allontanare le persone dalle proprie famiglie e dalla propria casa.

È un supporto e non una sostituzione ai diritti e ai doveri di cura e di vicinanza della famiglia.

In tal modo si offre a tutta la comunità un modello assistenziale che tende a mantenere il più possibile l’anziano nel proprio contesto vitale rafforzando il senso di appartenenza e di condivisione degli impegni di cura.

Il Centro Diurno Integrato è accreditato con Regione Lombardia per n° 25 posti, tutti contrattualizzati.

Il CDI è aperto

  • Da lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 17.30

  • Il sabato dalle ore 08.00 alle ore 16.00

Il CDI è chiuso nei giorni festivi.

Chi può accedere al CDI

Ci possono andare persone anziane che per problemi di salute o per solitudine, necessitano di un sostegno particolare.

Chi non può più restare a casa in sicurezza può trovare nel CDI un valido supporto.

Non possono accedervi le persone costrette a letto.

Di norma il Centro è aperto a persone con età superiore ai 65 anni.

Come accedere al CDI

La domanda di accesso, a cura del richiedente o di un familiare, va inoltrata al Centro Diurno anche per mezzo del servizio sociale del proprio comune di appartenenza.

Si chiede al servizio sociale di provvede ad una prima valutazione della situazione: in tal modo è in grado di sostenere la richiesta o piuttosto orientare l’interessato e i familiari verso il servizio per loro più indicato.

Prima della presentazione della domanda si richiede una visita al Centro da parte dei familiari e dell’interessato, a cui fa seguito un colloquio tra il medico della struttura ed i familiari. La visita del CDI è guidata dal coordinatore.

L’accettazione è deliberata da una commissione composta dalle componenti sanitarie e sociali del Centro Diurno con l’aggiunta del servizio sociale territorialmente competente.

I primi 30 giorni di accoglienza sono da considerarsi periodo di prova, al termine del quale l'ammissione, se non sussistono gravi motivi di incompatibilità per la convivenza in gruppo, è confermata.

Successivamente all’ingresso, il coordinatore ed eventualmente altre figure professionali del CDI provvederanno anche ad effettuare una visita presso il domicilio del richiedente al fine di raccogliere il maggior numero di informazioni utili ad una serena permanenza al CDI.

Lista di attesa

Si formeranno due liste di attesa: la prima per i residenti a Villa di Serio, Pradalunga e dei Comuni convenzionati, l'altra per i residenti negli altri paesi.

Si provvederà ad esaurire prioritariamente la lista di attesa dei residenti a Villa di Serio, Pradalunga e dei Comuni convenzionati.

I criteri di valutazione sono i seguenti:

1)la data di presentazione (avrà la precedenza la domanda in giacenza da più tempo).

2)si rileva se il futuro ospite ha una diagnosi di demenza ed il grado di gravità. Si verifica se al momento della domanda sono presenti al CDI un numero di persone affette da demenza tali da rendere incompatibile l'inserimento di un nuovo ospite.

Se c'è compatibilità si procede con l'avvio delle procedure di ingresso, se non c'è compatibilità si procede alla valutazione della successiva domanda in attesa.

Ammissione al CDI ed alla graduatoria per situazioni particolari”

Non si esclude la possibilità che possano presentare domanda di accesso al C.D.I. anche persone con patologie psichiatriche, purché con remissione della sintomatologia e patologia psichiatrica.

Fatta salva diversa valutazione, caso per caso, si preferisce evitare inserimenti di persone con meno di 55 anni.

Fatta salva la differente procedura di valutazione e ammissione, restano validi i criteri stabiliti dal precedente articolo”.

La persona di riferimento per le visite guidate precedenti l’ingresso è il Coordinatore del Centro.

Il trasporto è a cura dei familiari o è organizzato dal servizio sociale comunale.

Le dimissioni dal CDI sono possibili su richiesta scritta dell'ospite o di un suo familiare, oppure per incompatibilità con la vita comunitaria accertate dalla stessa commissione addetta all'accettazione delle domande. La commissione prevede al suo interno anche l’assistente sociale del paese di provenienza, per armonizzare ed organizzare gli interventi necessari. Il CDI dispone di apposto protocollo di dimissione, atto a tutelare l’ospite e garantire la continuità assistenziale, ivi compresa la possibilità di trasferire le informazioni essenziali (sotto forma di relazione di dimissione o di estratto del fascicolo socio sanitario) nel caso di trasferimento ad altra struttura.

Chi lavora al CDI

Al CDI sono presenti varie figure professionali in

grado di rispondere ai bisogni degli ospiti:

1 Direttore del CDI

1 Educatore Professionale Coordinatore del CDI

1 Medico

1 Infermiere professionale

1 Fisioterapista

5 Operatori Socio Sanitari

1 Psicologo

1 Medico Fisiatra

1 Podologo

Tutti gli operatori sono dotati di cartellino di riconoscimento con riportata fotografia, nome, cognome e qualifica.

Cosa si fa al CDI

Al Centro Diurno Integrato si trascorre una giornata come si potrebbe passarla a casa propria, con il valore aggiunto di avere a disposizione professionisti in grado di intervenire in situazione di bisogno e un gruppo di persone con cui trascorrere insieme alcune ore.

Ci sono i momenti di cura della persona (Igiene del proprio corpo, cura dell'aspetto fisico...).

Ci sono i momenti dedicati al mantenimento della propria salute (cure mediche, misurazione della pressione, fisioterapia individuale e di gruppo...).

Ci sono i momenti di vita insieme in cui si cerca di trascorrere la giornata in serenità (pranzo, merenda, attività, momenti di preghiera per chi vuole, passeggiate e brevi gite).

Tutti i servizi sono compresi nel costo della retta.

Il servizio di parrucchiera richiede il pagamento dei costi vivi dei materiali usati. Il pagamento avverrà contestualmente al versamento della retta.

Quanto costa il CDI

Costo giornaliero:

Residenti Non residenti

€ 26,00         € 29,00

E’ possibile beneficiare a pagamento anche di servizi supplementari, quali il podologo e la parrucchiera (vedi allegato).

Qualora venissero stipulate convenzioni con altri Comuni, l’importo della retta sarà definito all’interno delle stesse convenzioni.

Annualmente il Consiglio di Amministrazione ridefinisce il costo della retta giornaliera.

Reclami e/o suggerimenti

Presso l’ingresso è a disposizione una cassetta per la presentazione, anche in forma anonima, di osservazioni e suggerimenti alla Fondazione.

Il Direttore risponderà alle osservazioni firmate entro 15 giorni.

Informazioni sugli strumenti e le modalità atte a tutelare i diritti delle persone assistite

Gli ospiti e i loro famigliari possono esercitare la tutela dei propri diritti nelle seguenti modalità:

- segnalando le situazioni di mancata tutela alla Fondazione, che provvederà a puntuale e tempestiva risposta;

- segnalando le situazioni di mancata tutela e di necessità di maggiore tutela al competente servizio sociale;

- segnalando le situazioni di mancata tutela e di necessità di maggiore tutela al Sindaco del proprio paese di residenza;

- segnalando la propria situazione agli uffici di protezione giuridica (presso ATS Bergamo uffici URP e UPT) o presso i Servizi Sociosanitari della Valseriana di Albino, per l'opportunità di avvio della richiesta di amministratore di sostegno.

 

 

 

 

Valutazione della qualità del servizio

Annualmente verrà somministrato un questionario per la rilevazione del grado di soddisfazione degli ospiti e/o dei famigliari, se del caso dell’Amministratore di sostegno o del tutore.

Con medesima cadenza verrà somministrato un questionario agli operatori con le stesse finalità

I risultati verranno diffusi attraverso una relazione del Direttore durante riunioni appositamente convocate.

 

Accesso alla documentazione

(ai sensi della L. 241/90 e s.m.i., DPR 184/06 e D.Lgs. 196/03)

L'accesso agli atti di pertinenza è possibile rivolgendo apposita domanda, come previsto dall'apposito regolamento approvato dal Consiglio di Amministrazione, reperibile in sede o sul sito della Fondazione.

La domanda deve essere indirizzata alla Fondazione utilizzando il modello reperibile in sede.

L’accesso agli , qualora se ne vantasse il diritto, avverrà entro 30 gg dalla richiesta. Qualora nella richiesta si chiedesse copia della documentazione, sarà addebitato il costo delle fotocopie (€ 0,20 cad).

 

Modalità di rilascio della Dichiarazione ex DGR 21/03/97 n.26316

Entro il 30 Aprile di ogni anno e comunque dopo l'approvazione del bilancio consuntivo, verrà rilasciata una dichiarazione dei costi riguardanti le prestazioni di carattere sanitario sostenuti dagli utenti o dai loro familiari, sulla base delle fatture emesse.

 

Giornata tipo

 

orario

attività

chi è presente

8:00

Apertura CDI: i parenti possono
accompagnare i loro anziani.
Accoglienza. Colazione.

Oss

9:00

Attività di fisioterapia individuale
Bagno settimanale

Oss
Educatore
Fisioterapista

10:00
 

Attività educativa-animativa
Attività di fisioterapia individuale
Bagno settimanale

Oss
Educatore
Fisioterapista
Infermiere

12:00

Pranzo

Oss
Infermiere

13:00

Riposo

Oss

14:45

Rosario

Educatore
Oss

15:00

Merenda

Oss
Educatore

15:30

Attività educativa-animativa

Oss

Educatore

16:30

Inizio preparazione per ritorno a casa

Oss
Educatore

17:30

Chiusura del Centro

Oss

 

 

 

 

 

 

 

Menù giornaliero tipo

 

Lunedì
Primi piatti
Pasta alla romana
Passato di verdura
Secondi
Spiedini al forno
Bastoncini di pesce
Contorni
Carote
Insalata mista

Martedì
Primi piatti
Pasta al pesto
Risotto agli asparagi
Secondi
Coscia di pollo alla diavola
Spezzatino
Contorni
Finocchi lessi
Broccoli al vapore

Mercoledì
Primi piatti
Pasta gratinata
Passato di verdure
Secondi
Brasato di manzo
Sformato di verdura
Contorni
Patate al forno
Cornetti

Giovedì
Primi piatti
Gnocchi al pomodoro
Minestrone
Secondi
Polpettine di manzo
Frittata
Contorni
Piselli al prosciutto
Radicchio e cipolla

Venerdì
Primi piatti
Pasta amatriciana
Ravioli burro e salvia
Secondi
Nasello mediterraneo
Arrosto di vitello
Contorni
Spinaci gratinati
Pomodori

Sabato
Primi piatti
Pasta al ragù
Riso in bianco
Secondi
Bistecca
Formaggi misti
Contorni
Insalata
Verdura cotta

Su richiesta dell’ospite o altra persona titolata a farlo, il Centro si rende disponibile a fornire diete speciali (es. celiaci, dieta dissociata per parkinsoniani).

 

 

Il CDI è situato al piano terra dell’ex edificio

comunale in Piazza Europa n°2 (angolo con via Dosie).

 

E’ possibile raggiungerlo con l’auto (c’è un parcheggio a fianco del centro) oppure in autobus (capolinea della linea 5e, sito in via Dosie, di fronte agli uffici postali) distante circa 300 m.

Occorre percorrere via Dosie in direzione della chiesa parrocchiale).

Telefono 035/657853 – Fax 035/658618

mail: info@fondazioneserafinocuni.it

info@pec.fondazioneserafinocuni.it

sito internet www.fondazioneserafinocuni.it

 

Allegati:

1) Questionario di soddisfazione.

2) Scheda segnalazione apprezzamenti/reclami.

3) Scheda costi per servizi aggiuntivi.

Attività

Lunedì 15 Luglio

Mattino

Uscita al mercato e lettura del giornale.

Pomeriggio

Ginnastica di gruppo e attività con educatore in piccolo gruppo e canti per finire la giornata in allegria.

Martedì 16 Luglio

Mattino

Fisioterapia e lettura giornale con approfondimenti.

Pomeriggio

Tombola con volontarie ed attività in piccolo gruppo con educatrice

Mercoledì 17 Luglio

Mattino

Fisioterapia e lettura del giornale.

Pomeriggio

Laboratorio manuale.

Giovedì 18 Luglio

Mattino

Fisioterapia, lettura giornale, attività manuale e uscita con volontaria.

Pomeriggio

Laboratorio di sollecitazione cognitiva con educatore e uscita al aprco degli Alpini di Nembro.

Venerdì 19 Luglio

Mattino

Ginnastica di gruppo, lettura giornale.

Pomeriggio

Incontro con ragazza del CAG.

Sabato 20 Luglio

Mattino

Fisioterapia ed uscita con volontarie

Pomeriggio

Lettura giornale

Immagini

12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1